GIROLAMO SCREMIN

 

Il 24 maggio 1915 l’Italia entrò in guerra contro l’Impero austro-ungarico e la Germania. Quasi un mese dopo, il 16 giugno 1915, nacque Girolamo Scremin. Il nome l’aveva preso dal nonno perché a quei tempi si utilizzava fare così. Il padre, Giovanni, si trovava già al fronte, in servizio nel 6° Reggimento alpini “Bassano”. La madre, di nome Florinda, doveva riuscire a mandare avanti la famiglia senza il marito occupandosi del piccolo Girolamo e della sorella Giustina di due anni più grande. Fortunatamente dopo tre anni di tremenda guerra Giovanni tornò a casa sano e salvo, cambiato nel carattere ma vivo. La famiglia con il tempo si allargò aggiungendo ai membri Sofia e Giovanna, classe 1920 e 1924 e per ultimo Antonio, classe 1927. Girolamo passò la sua infanzia e giovinezza a Valrovina dove la gente del paese iniziò a chiamarlo “Momi”. Crescendo divenne commerciante, incontrò e si innamorò di una ragazza di nome Luigia, detta “Jija” che sposò e con la quale andò a vivere. 

Girolamo.jpg